Il surrealismo bucolico e indossato di Vivetta

La collezione Vivetta è intrisa di un estro creativo non comune ma dettato dalla delicata sensibilità femminile condita da un aroma di ricordi d’infanzia e momenti ludici sui verdi prati, in compagnia di un mondo fiabesco fatto di sogni, di bambole e di memorie.
Come un poeta Vivetta racconta facendo affiorare dai tenui cappottini rosa, teneri baci rubati con bordature stilizzate in nero, come fosse una pagina bianca dipinta ad inchiostro di china.

I romantici colletti ricamati, diventano protagonisti delle meravigliose camicie di seta e popeline, ironizzando sul conformismo della vita e sui gesti delle mani che sistematicamente e quotidianamente facciamo: agganciare il bottone al collo. La banalità del gesto viene sublimata da Vivetta, riscoprendo quel lato semplice della realtà, che decanta una femminilità autentica e mai scontata.

Leggi tutto…