Total white: ambienti domestici minimal con sfumature di bianco

Una casa grande e spaziosa spesso nasconde un segreto: il total white, ovvero uno stile capace di ampliare la percezione degli spazi e di arricchire gli ambienti domestici di un fascino pulito e votato al minimal. È un po’ il segreto di Pulcinella, perché questo stile d’arredo viene da sempre impiegato nell’home design, anche e soprattutto per via della sua semplicità. Oltre ad aumentare il volume percepito, il bianco rende gli ambienti della casa più luminosi, dato che favorisce la propagazione della luce. E non è tutto, perché questo stile consente di giocare con i contrasti cromatici e di trovare con maggiore facilità lo sporco. Infine, il total white è ottimo anche per chi desidera ottenere un’atmosfera in grado di comunicare relax e calma.

Effetto total white: da dove iniziare?

Per ottenere un effetto di questo tipo all’interno della propria abitazione, per prima cosa servirà dare una tinteggiata alle pareti di tutta la casa. Questa azione è necessaria per poter ottenere una perfetta atmosfera total white e si può ottenere affidandosi, per esempio, al servizio di imbiancatura Yougenio che consente di usufruire della manodopera dei migliori professionisti del settore. Lo step successivo prevede un intervento sulla pavimentazione: è meglio optare per pavimenti realizzati in parquet sbiancato. Per quanto riguarda i mobili, poi, è preferibile scegliere dei complementi d’arredo in legno naturale. Si tratta, infatti, di uno stile che va incontro ai dettami del total white e idoneo ad un tipo di arredamento minimal, ma anche rustico per via del calore e della naturalezza del legno. Un altro suggerimento riguarda i punti luce: lampade e lampadari devono avere forme lineari ed essere realizzati con materiali come ad esempio il metallo. Lo stesso discorso vale per le sedute come gli sgabelli, mentre per le zone piastrellate si consiglia di virare sulla ceramica bianca. Queste regole sono facilmente applicabili in qualsiasi ambiente della casa, compresi il salotto, il bagno e la cucina. Infine, aggiungere un tocco di verde con le piante aiuta a spezzare il tutto.

Total white casa

A cosa prestare attenzione quando si usa il bianco

Una casa tutta bianca richiede anche una serie di attenzioni, necessarie per creare un ambiente equilibrato ed evitare gli eccessi. Per prima cosa si suggerisce di scegliere una tonalità conforme allo stile d’arredo: se si intende conservare un po’ di calore, meglio optare per il bianco “sporco”. Il bianco gesso, invece, è ideale per le case che si trovano a ridosso del mare. Giocare con i colori dell’arredo è un buon espediente per evitare una casa troppo asettica e fredda: è possibile mixare colori caldi come il rosso, oppure optare per toni nordici come il grigio tempesta e il blu. Anche il legno al naturale (applicato magari alle porte o al pavimento) si rivela un’opzione cromatica perfetta per spezzare il bianco. In genere, il suggerimento è di mixare fra loro più stili, cercando di evitare comunque gli eccessi. Infine, complementi d’arredo come vasi e quadri diventano un mezzo ideale per aggiungere macchie di colore qua e là.

Sì alle case total white, dunque, a patto di sapere che “il troppo storpia” anche e soprattutto nell’home design.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: