Intervista ad Alessandro Foti di Light me ON

Light Me On – Le borse che ricaricano lo smartphone e si illuminano con micro led

Accendi e ricarica il tuo smartphone con le borse Light me On! È l’innovativa idea di un brand toscano che coniuga l’alta artigianalità fiorentina alla tecnologia.

Design e funzionalità si mixano per offrire una inedita collezione di borse personalizzabili che si illuminano attraverso l’uso di piccoli led. Light me On è un brand che valorizza il passato attraverso la tradizionale e meticolosa lavorazione artigianale toscana, famosa in tutto il mondo ma allo stesso tempo volge lo sguardo al futuro e alle richieste attente di un mercato globale sempre più hi-tech.

Ho incontrato e intervistato Alessandro Foti di Light me On.

Com’è nata l’idea di realizzare una collezione di borse che si illuminano?

Siamo sempre più legati alla tecnologia, per motivi di lavoro, divertimento ed esigenze personali. Può capitare, che la batteria dello smartphone si scarichi, soprattutto quando si è costretti a stare fuori casa per molto tempo. Abbiamo dunque pensato di creare una borsa che potesse ricaricare, all’occorrenza, lo smartphone attraverso un dispositivo USB, con un sistema di fili posizionati all’interno della fodera. A quel punto, ci siamo resi conto che oltre la funzionalità, potevamo puntare sull’estetica esterna, illuminandola attraverso luci led. Una volta brevettato il sistema, lo abbiamo ulteriormente migliorato, dando modo all’utente finale, di personalizzare attraverso una scritta la propria borsa per rendere ancora più esclusive le nostre creazioni che ricordiamo sono 100% Made in Italy o meglio Made in Tuscany.

Inoltre, per rispettare e garantire i migliori standard qualitativi, tutto il ciclo produttivo della filiera e la lavorazione è situata complessivamente a Firenze, per mantenere l’antico know how artigianale e tradizionale che tutto il mondo ci invidia e allo stesso tempo per continuare ad essere competitivi nel mondo.

Che tipo di materiali vengono utilizzati per la realizzazione delle borse?

La ricerca e la selezione dei materiali è essenziale per noi toscani e quindi è stata attenta e minuziosa, perché non volevamo offrire solo un accessorio funzionale ed esteticamente bello ma anche di qualità. A tal proposito abbiamo preferito puntare sul PVC trasparente per i manici, Policarbonato di vari spessori per il logo esterno, interno e tiralampo e un tessuto spalmato che viene prodotto in Italia da un’azienda leader nel settore. L’interno della fodera è in cotone e varie minuterie. Infine, il circuito led è il cuore della borsa.

 Quanto dura in media l’illuminazione?

Il sistema di accensione della borsa prevede un comune power bank. Ovviamente, maggiore sarà l’amperaggio e più aumenterà la durata. Quello che forniamo in omaggio, con l’acquisto della borsa, è da considerarsi un gadget per il cliente ma non è di nostra produzione. Ha comunque un buon amperaggio di 2600mAH e può garantire illuminazione per circa 24 ore ed effettuare una ricarica dello smartphone.

Come funziona la personalizzazione?

È molto semplice e intuitivo, basta andare sul nostro sito Lightmeon.com, selezionare il modello di borsa, il colore e successivamente il cliente può decidere come personalizzarla. In tal caso può procedere e scegliere una scritta di max 31 caratteri oppure un’immagine personalizzata e creata dal nostro team di esperti.

Come mai avete intitolato i modelli con nomi appartenenti alla mitologia etrusca?

Ci siamo ispirati al nome di alcune dee etrusche per valorizzare l’origine toscana delle nostre creazioni. Le borse Light me On hanno un mood moderno, cosmopolita, rappresentano un inno alla femminilità e rispecchiano un ideale di donna sempre in movimento e in viaggio, che necessita per esigenza quotidiana, di una borsa non solo a livello funzionale ed estetico ma soprattutto che abbia con sé un supporto tecnologico. I nomi delle dee etrusche sono inerenti alla luce e per noi di Light me On “la luce è vita”.

È possibile acquistare le borse on line? Avete un e-shop?

Si certo, in questo preciso momento alcuni modelli sono in saldo.

Che progetti avete per il futuro?

Continueremo a mixare tradizione e tecnologia, stiamo già lavorando su altri sistemi e inizieremo ad utilizzare la pelle per le prossime collezioni.

Grazie mille da Alvufashionstyle e in bocca al lupo!

WWW.LIGHTMEON.COM

Questo slideshow richiede JavaScript.

Copyright Alvufashionstyle di Alvuela Franco

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: